Festival Armonia

Nella terra del Capo di Leuca si incontrano tantissime esperienze in diversi campi artistici. Da anni esiste una Puglia che va oltre gli eventi estivi meramente turistici, una Puglia fatta dai suoi residenti e nel caso specifico i “capuani” che la vivono 365 giorni l’anno. Perché non concentrare alcuni di questi eventi in un periodo e mettere assieme visioni e arti diverse tra loro? Lontano dall’estate, ma nel pieno della primavera abbiamo intitolato questa manifestazione ispirandoci a uno degli autori più importanti del territorio per valorizzarne l’opera oltre i confini regionali. Armonia è una parola chiave nella poetica di Girolamo Comi. È la natura, i luoghi fisici e metafisici di un autore che, oltre che poeta è stato intellettuale, bibliofilo, amante del Salento; oggi la sua casa e i suoi libri rappresentano un simbolo non solo di Lucugnano e del Salento, ma di tutta la nostra regione. Proprio lo Spirito d’Armonia, dunque di bellezza, è il timone che guida i lettori e gli operatori culturali impegnati in un territorio che tra crisi della lettura e delle biblioteche sembra essere sotto attacco. Il cammino di “Armonia” prosegue grazie all’impegno di entusiasti operatori culturali come Michela Santoro e Andrea Cacciatore della Libreria Idrusa e la professoressa Valeria Bisanti, costituendo un laboratorio di idee, di libri, e anche di talenti, forgiato dagli incontri tra scrittori, musicisti, attori, giornalisti.

Buon ascolto, ma soprattutto buona lettura.

Mario Desiati

Direttore Artistico del Festival

La V edizione

Non è scontato che il Festival Armonia sia giunto alla V edizione, se consideriamo alcuni elementi
di contesto che avrebbero potuto facilmente far prevedere il contrario. Ma – paradossalmente – l’elemento contestuale è invece proprio il carburante che ogni anno riaccende il motore dello Spirito d’Armonia.

C’è innegabilmente un senso di s da che ci spinge ogni anno ad aprire quel le sul desktop, una s da alle forze reattive uguali e contrarie che dovrebbero mantenere tutto nell’immobilismo, una s da rinvigorita dalla constatazione che invece così non è, che il nostro piccolo apporto alla vita socio-culturale del Capo di Leuca contribuisce a generare dei bei frutti.

Essi sono tanti, ma fra tutti vogliamo citarne due: la rinnovata attenzione verso
la persona, la storia e l’opera di Girolamo Comi, a cui sei anni fa decidemmo di dedicare il concept di questo Festival; e l’a ermazione di un gruppo di Supereroi della Cultura, giovanissimi lettori che nalmente hanno l’opportunità di mettere a disposizione e condividere con la comunità la propria passione. Di questo fenomeno, il riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica dell’onori cenza di Al ere della Repubblica a Davide Indino è l’attuale apogeo, ma allo stesso tempo vi apporta nuova linfa vitale e ne costituisce il rilancio.

E così vi riproponiamo il tesoretto accumulato in anni di militanza culturale sul territorio, fatto di relazioni locali e nazionali, di letture ai bambini e di giganti dell’editoria internazionale, di approfondimenti e divertimento. Il programma
lo le erete nelle pagine che seguono; lasciateci soltanto rimarcare che, anche quest’anno, vi proporremo di incontrare tutti gli autori delle opere selezionate
per il più importante premio letterario nazionale, il Premio Strega; di accogliere nella sua prima uscita u ciale il vincitore del più importante premio nazionale per esordienti, il Premio Calvino; di scoprire gli autori emergenti più intriganti del momento, selezionati dal Direttore Artistico Mario Desiati. Inoltre, per una settimana faremo le ere gli alunni delle scuole primarie e secondarie inferiori di Alessano, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo e Specchia, con un programma Armonia Scuola mai così ricco e articolato.