Patto locale per la lettura [In corso]

L’obiettivo del progetto è la promozione della lettura, risorsa strategica su cui investire e valore sociale da sostenere attraverso un’azione
coordinata e congiunta tra i diversi protagonisti presenti sul territorio. Questo
perché l’Italia è uno dei Paesi europei in cui si legge di meno e la Puglia è una delle Regioni d’Italia in cui si legge di meno. Con il PLL si possono unire idee, energie, mezzi e iniziative per favorire l’aumento degli indici di lettura.

Difatti il PLL è uno strumento che ha la scopo di creare collaborazione tra tutti i protagonisti della filiera culturale, in particolare del libro, su un determinato territorio coinvolgendo tutti coloro che condividono l’idea che la lettura all’interno della società è un bene comune e importante per la formazione e la crescita culturale dell’individuo e di conseguenza della società stessa.

Armonia Kids [In corso]

Il progetto “Armonia Kids” è dedicato alla promozione e all’educazione alla lettura per i lettori più piccoli, da 0 a 6 anni, con particolare attenzione ai bisogni specifici dei bambini con disabilità, nei comuni del territorio del Capo di Leuca. Nasce da un’idea dell’Associazione Culturale Narrazioni come estensione e potenziamento delle attività destinate ai piccoli lettori della sezione Armonia Kids, all’interno del Festival letterario “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”.

“Armonia Kids” si basa sull’organizzazione di un robusto sistema che mette insieme  teoria e pratica, attraverso il coinvolgimento di numerosi partner istituzionali e privati, per affrontare alla radice il problema della scarsa propensione alla lettura in una Regione come la Puglia, da sempre in fondo alle relative indagini ISTAT.

Si interverrà sia con la  formazione di operatori attivi nel campo della promozione della lettura a voce alta, e con la loro costituzione in una rete a ciò dedicata, nell’ambito del Patto locale per la Lettura del Capo di Leuca, sia con la realizzazione di circa 230 laboratori di lettura in circa 40 siti diversi (11 scuole dell’infanzia, 8 biblioteche comunali, circa 20 fra studi medici, uffici pubblici e attività private).

La grande fabbrica delle parole [In corso]

La finalità del progetto è quella di inserire la biblioteca diffusa nel tessuto urbano e farla diventare un’occasione di lettura accessibile attraverso l’organizzazione di letture a voce alta, presentazioni di libri, servizi di baby-sitting e l’installazione di scaffali tematici sul territorio dei tre comuni coinvolti all’interno delle biblioteche.

In questi incontri i ragazzi sono stati guidati nella riflessione sui libri e sulla narrazione per sviluppare il pensiero critico che gli consentirà di diventare dei lettori forti e autonomi. Grazie a questo hanno potuto approfondire i meccanismi della narrazione e delle storie.

L’attività è terminata con la pubblicazione di un album di figurine con il quale sono stati riprodotti i disegni e i cartelloni frutto dell’attività progettuale. L’album sarà per i bambini protagonisti il “patentino dei lettori” e sarà distribuito presso le biblioteche dei comuni interessati.

La lettura all’improvviso [In corso]

Il progetto nasce dall’esigenza di rilanciare all’interno della comunità taurisanese lo spirito di socialità e la propensione alla lettura presso le fasce deboli della popolazione. Si pensa a quest’ultima come uno strumento terapeutico capace di alleviare alienazione, isolamento e marginalità spesso cause della depressione individuale e del rancore sociale. Ma non solo, in quanto si intende agire anche sul futuro, ossia i bambini, organizzando attività presso la Biblioteca comunale per rafforzare la lettura e fare in modo che essa possa essere un riferimento per le famiglie taurisanesi.

L’obiettivo è quello di far sì che la lettura venga considerata oltre che sul piano intellettuale, anche sul piano sociale come strumento per creare connessione fra diversi gruppi sociali, diverse generazioni e diverse culture.

Cuntame lu mare [In corso]

L’obiettivo del progetto è creare un sodalizio tra la tradizione orale de “li cunti” e la più recente produzione letteraria che abbia attinenza con il mare, in quanto tutto ciò avviene in un contesto territoriale che ha fatto della tradizione e del legame con il mare la propria ricchezza e attrattiva.

Le attività sono state suddivise in due fasi: nella prima sono state svolte una serie di incontri/laboratori in cui le narrazioni de “li cunti” degli anziani e le letture dei classici e delle recenti produzioni editoriali sul mare sono state raccolte dagli allievi, da cui sono stati tratti un libro e un cortometraggio animato.

Nella seconda sono state raggiunte le marine vicine, in particolare gli stabilimenti balneari presso i quali sono stati creati i bibliopoint per gli incontri di lettura ad alta voce e la presentazione di libri.

Echi della nostra terra [In corso]

Il progetto ha lo scopo di sollecitare gli allievi coinvolti all’interazione, alla cura e al coinvolgimento nella vita sociale della comunità in cui vivono. Per conseguire quest’obiettivo abbiamo individuato il modo per noi più adatto, ossia la stesura di un libro per mano degli studenti. Questo permette di superare l’incomunicabilità generazionale tra giovani e anziani che il digital divide ha determinato, allontanandoli e deteriorando la qualità dei rapporti, la comunicazione e la trasmissione esperienziale.

Difatti l’oggetto del libro è la raccolta di racconti di tradizione salentina per favorire la trasmissione delle conoscenze e dei saperi tradizionali. Abbiamo scelto come strumento il libro in quanto può unire le diverse esigenze comunicative integrando servizi innovativi come la sintetizzazione vocale presente nell’audiolibro, servizi che riscoprono il passato e lo promuovono culturalmente e servizi futuristici come l’impiego di strumentazione innovativa e digitale per la rielaborazione e la riproduzione dei contenuti.

La comunità educante [In corso]

Il progetto nasce con la finalità di contribuire a contrastare la povertà educativa dei bambini di età compresa fra 5 e 14 anni del Basso Salento attraverso una serie di azioni rivolte a minori, famiglie, docenti e al contesto socioculturale di cui fanno parte. In questo modo le Scuole del territorio diventano il centro per la creazione di una rete di rapporti umani e sociali, il luogo in cui i bambini che vivono nel territorio del Capo di Leuca, caratterizzato da una situazione di povertà educativa, possono beneficiare di un’offerta formativa completa.

Il tutto si ispira al poeta del secolo scorso Girolamo Comi, in particolare alla sua propensione verso la comunità e alla sua disponibilità di aiutare i concittadini in difficoltà.

 

 

Polo di biblioteche scolastiche [In corso]

Il progetto ha come scopo la gestione delle Biblioteche scolastiche nel Capo di Leuca. Quest’iniziativa nasce dalla considerazione che gli istituti scolastici detengono un patrimonio librario che spesso è il risultato di aggregazioni slegate fra loro, quasi mai guidate da un criterio di acquisto omogeneo e coerente, ma dipendente, spesso, da iniziative di singoli e dalle circostanze del momento. Di conseguenza il patrimonio librario è antiquato, gli acquisti di novità non hanno sistematicità e non vi è proposta dello stesso agli allievi e ai potenziali fruitori. Perciò il progetto attuerà interventi di ricognizione e armonizzazione dell’esistente, interventi di ammodernamento del patrimonio bibliotecario e attività di sensibilizzazione alla fruizione delle Biblioteche e promozione della lettura.

L’idea che ci guida è che la Biblioteca può e deve continuare a rappresentare un elemento di aggregazione molto importante, dove bambini e famiglie, scolaresche e insegnanti possono condividere tempo e passioni, imparare insieme e rafforzare i legami comunitari.

Adattamenti   [In corso]

Questo progetto si incentra sul tema dell’adattamento, inteso come cambiamento di forma del linguaggio e come analisi del contesto di realtà in cui i ragazzi vivono e affermano la propria individualità. Per approfondire ciò si collabora con gli istituti scolastici e i docenti organizzando incontri  e laboratori di lettura in cui abbiamo proposto dei libri e successivamente abbiamo preparato i ragazzi alla conduzione degli incontri con gli autori.

Gli obiettivi che si vuole raggiungere sono: sensibilizzare i docenti sul tema dell’educazione alla lettura fornendo le metodologie didattiche più opportune, proporre diversi linguaggi per valorizzare potenzialità espressive e creative, fornire gli strumenti per creare percorsi tematici e gestire la lettura nei momenti dedicati, infine, approfondire le competenze sulla produzione editoriale in base ai gusti e ai bisogni informativi dei ragazzi.